French English NederlandsItalian
piu informazione nella nostra sezione inglese
Il sesso e la colpa

Il sesso e la colpa

A causa delle spiacevoli conseguenze del nostro passato cristiano, ci sono molti buoni cristiani che si sentono costantemente colpevoli per le loro esperienze sessuali. Con questa pagina, ci proponiamo di ridare un giusto ordine alle cose e di fornire consiglio.

Perché molti soffrono di un esagerato senso di colpa riguardo al sesso?

La ragione principale è un indottrinamento deviante.

La Chiesa ha preso molte posizioni dannose nel passato. Queste idee hanno influenzato i manuali di morale, l’insegnamento del catechismo e la pratica pastorale dei confessori.

Che cosa è peccato e che cosa è permesso nel sesso?

1. La visione tradizionale, tuttora sostenuta dalla Congregazione per la Dottrina di Roma, giudica la moralità del sesso sulla base del suo scopo principale di atto procreativo. Ogni forma di sesso non aperta alla procreazione è conseguentemente condannata come “disordinata” e peccaminosa:

I teologi oggi respingono questa visione, perché il sesso ha più scopi che non la sola procreazione.

2. Un sano approccio moderno è quello di considerare il sesso un dono di Dio. L’attività sessuale in se stessa è moralmente neutra, deriva il proprio significato, e quindi il proprio valore etico, dal modo in cui opera nella pienezza e nella capacità d’amare dell’individuo.

Esaminate questa tabella comparativa:

  Fumo Attività sessuale Equitazione o motociclismo
Contesto morale di base non molto naturale neutra in sé, funzioni positive per l’autoaffermazione, per il legame con il proprio partner e per la procreazione buon esercizio fisico
Contesto peccaminoso si arreca danno alla propria salute o a quella degli altri infedeltà al proprio partner, violenza su altri, rischio di infezioni veneree, cattivo esempio verso i membri della famiglia, ecc. ecc. si mette in pericolo la propria incolumità o quella di altri, ecc.
Pericoli dipendenza si fa del proprio egoistico piacere una priorità si corrono rischi

Come liberarsi dei sensi di colpa infondati?

  1. Accettati come sei!
    Questo comporta l’accettazione della tua corporeità, dei tuoi orientamenti sessuali di base, delle tue esperienze passate e dei tuoi limiti.

  2. Non sostenere opinioni esagerate!
    Libera la tua mente dall’ostilità “tradizionale” verso il sesso. Accertati di comprendere le ragioni per cui la teologia pastorale moderna ha un approccio più rilassato nei confronti del sesso.

  3. Adotta buone abitudini!
    Evita occasioni che potrebbero farti perdere il controllo della situazione. Rifiuta di assuefarti a pratiche inutili.

  4. Ignora sentimenti negativi infondati!
    Un indottrinamento fuorviante ricevuto in passato può lasciare sensi di disagio persino quando sappiamo di star svolgendo attività del tutto sane. Questi sentimenti svaniranno nel corso del tempo se semplicemente li ignoriamo. Ignorare è diverso da sopprimere: significa riconoscere tali sentimenti, ma, per buoni motivi, decidere di non agire su di essi, lasciando che ci ronzino attorno come mosche noiose.

John Wijngaards

Tradotto da Serenella Bischi

Nuova attenzione alla morale sessuale cattolica
Fonti accademiche
Il godimento cristiano del sesso Domande frequenti
Le fantasie La nudità I contraccettivi La colpa L’omosessualità masturbazione